IN QUESTO BLOG PARLEREMO DI TUTTE LE DISTRIBUZIONI LINUX E LE LORO CARATTERISTICHE, GRAZIE E BUONA PERMANENZA!!!

Benvenuti Da....

LINUX

LINUX
The World Linux

Bootloader su Ubuntu.

Come sbloccare bootloader su Ubuntu.

Vediamo un po' come si fa a sbloccare il bootloader di ubuntu? È la domanda che molti utenti, amanti di tecnologia si pongono. Partiamo dicendo che il bootloader è un programma che entra in azione quando accendiamo un dispositivo.

Serve per attivare il giusto sistema operativo. Ricordate che il bootloader è fornito direttamente dal produttore del dispositivo. È un elemento molto importante e, per questo, si trova in una parte della memoria che non può essere facilmente modificata dagli utenti.

Infatti quando si vuole modificare il proprio dispositivo, il bootloader bloccato è il maggiore ostacolo.

Un bootloader bloccato caricherà esclusivamente i sistemi operativi autorizzati con una firma digitale.

Quasi tutti i produttori di smartphone o tablet decidono di bloccarlo, impedendo l’installazione di qualsiasi altra ROM personalizzata. Per lo sblocco del bootloader ogni produttore prevede una procedura diversa.

Questa può prevedere l’invio di un semplice comando dal pc tramite connessione USB. Oppure un download di un programma appropriato.

Ricordate che lo sblocco del bootloader permette di installare un software non autorizzato. Questa operazione annullerà la garanzia del vostro dispositivo.

Per sbloccare il bootloader di ubuntu, avrete bisogno di fastboot sul vostro computer.

Quando l’avrete ottenuto avviate l’applicazione telefono e scrivete “*#06#”. A questo punto vi apparirà il codice IMEI. Segnate il codice che vi servirà successivamente.

Ora spegnete il dispositivo e tenete premuto in alto il pulsante volume.

arrivati questo punto collegate il dispositivo al vostro computer tramite cavo USB. Sul pc avviate il terminale ed eseguite il seguente comando “fastboot -i 0x0fce getvar version”.

Se vi accorgete e vediamo di verificare il tutto sia configurato correttamente, potete procedere. Cliccate sul pulsante rosso “continua” che vi apparirà in fondo alla pagina.

Vi verranno mostrati una serie di termini legali e dovete confermare e accettare per procedere.

Subito dopo inserite il codice IMEI escludendo l’ultima cifra.

Inserite successivamente il vostro nome e indirizzo email. Alla fine vi sarà fornito un codice di sblocco che dovrete scrivere.

Aprite ancora una volta il terminale ed eseguite il comando “fastboot -i 0x0fce oem unlock 0xKEY”. Il gioco è fatto!

Non ci resta che provare e vedere il risultato, cosi avremmo anche noi il "Bootloader" anche su Ubuntu.


Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/